Dec 18, 2017 Last Updated 10:12 AM, Dec 18, 2017

1921

La Lega Tumori iniziò la sua attività in occasione del Congresso della Società Italiana di Chirurgia a Napoli dove, in risposta all'alto livello dei decessi di cancro in quel tempo (25.000 persone all'anno), si decise la costituzione di un Ente che affrontasse i problemi scientifici e sociali legati alle malattie tumorali e che si occupasse del coordinamento dei programmi di ricerca, di prevenzione, di diagnosi e della terapie dei tumori.

1922

A Bologna nasce la Lega Tumori

1927
Il 16 gennaio, la Lega venne riconosciuta giuridicamente come Ente Morale e, contemporaneamente, furono create le prime Sezioni Provinciali, tra cui quella di Napoli. Al Prof. Giovanni Pascale, che dal 1908 deteneva la Cattedra di Clinica Chirurgica dell'Università di Napoli, fu conferito l'incarico di Commissario Straordinario della Lega Tumori di Napoli, la cui sede era ubicata proprio all'interno della Clinica Chirurgica.

1930
Il Prof. Pascale promuove la nascita della Fondazione che porta il suo nome, sia con la raccolta di fondi provenienti da Istituzioni varie, sia contribuendovi personalmente.

1933

La Fondazione prende il nome di Fondazione Senatore Pascale – Centro Ente Morale. La sede della sezione di Napoli della Lega Tumori viene spostata all'interno della Fondazione Pascale - sede che rimarrà definitiva. Da quel momento in poi, inizia una proficua collaborazione nella lotta ai tumori.


1938
La LILT è riconosciuta come l'unica Istituzione Nazionale a prendersi cura dei malati oncologici terminali.

1940
La Fondazione Pascale diventa Istituto Scientifico.

1953
Il 24 dicembre si celebra la Giornata Nazionale di propaganda per la Lotta Contro i Tumori, prima iniziativa di piazza per la raccolta fondi.

1965
La LILT entra nelle aziende, nelle fabbriche e negli uffici pubblici per promuovere controlli diagnostici precoci rivolti a tutti i lavoratori.

1975
Viene eletto dai soci della Lega Tumori, ormai numerosi, il primo Consiglio Direttivo Sezionale, con il primo Presidente (viene abolita la figura del Commissario) il Prof. Giovanni D'Errico ed un Collegio dei Revisori. Si ampliano i compiti della Sezione di Napoli, contemporaneamente all'ampliarsi delle Divisioni dell'Istituto Tumori, al quale, la Lega Tumori ha spesso devoluto l'acquisto di nemerose apparecchiature, nonché cospicui contributi al fine di finanziare Progetti di Ricerca, sempre in collaborazione con le varie Divisioni dell'Istituto Tumori Pascale. In questo stesso anno, nell'ambito della revisione degli Enti Morali, la Lega venne confermata con DPR n. 70 e riconosciuta come Ente di Diritto Pubblico.

1986

Il 31 maggio è la Prima Giornata Mondiale Senza Tabacco. Iniziano i corsi antifumo della LILT, in collaborazione con il Ministero della Sanità e l'Istituto Nazionale di Ricerca sul Cancro di Genova.


1989
La LILT diventa la promotrice, in Italia, della prima Settimana Europea contro il Cancro.

1992
È attivo il Servizio di Assistenza Oncologica Domiciliare Gratuita ai malati in fase avanzata, con una equipe medica (oncologi, psicologi, infermieri, volontari), una linea telefonica ed una segreteria telefonica ad hoc (0815466880).

1993
È l'anno di Europa Donna. La LILT realizza una vasta campagna informativa sulla diagnosi precoce del tumore al seno che, in Europa, colpisce una donna su dieci.

1995

La LILT-Napoli costituisce l'Associazione Donna Come Prima, per dare un aiuto pratico nonché un supporto psicologico alle donne operate di tumore al seno. Tra le svariate attività dell'Associazione è da segnalare la distribuzione gratuita di protesi provvisorie alle mastectomizzate, l'organizzazione di sfilate di costumi e corsetterie.


1997
Nascono S.O.S. Tumori e S.O.S. Fumo, due numeri verdi dedicati all'informazione sul cancro e i danni del fumo.

2000
Nasce la Consulta Femminile e cambia lo Statuto LILT.

2003
Il 7 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Sanità, il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, con una solenne cerimonia al Quirinale, ha insignito la LILT della Medaglia d'oro ai Benemeriti della Salute Pubblica.

2004
Il 2 giugno, muore a 88 anni, dopo una brevissima malattia, il Prof. Giovanni D’Errico, Presidente della Sezione di Napoli della Lega Tumori, Presidente Nazionale Emerito dell’Ente, Maestro indiscusso di chirurgia, già senatore della Repubblica.

A novembre, la Lega viene riconosciuta primo "Ente Indispensabile" dal Ministero della Salute.

Leggi l'opuscolo sulla storia della LILT.

Ultima modifica il Lunedì, 13 July 2015 12:27

Obiettivo Vita

Scarica l'ultimo numero della rivista!

In evidenza

Sole 365 sostiene la LILT

Sole 365 sostiene la LILT

23 Nov 2017 LILT in evidenza

Kermesse di Natale 2017

Kermesse di Natale 2017

20 Nov 2017 LILT in evidenza

Campagna nazionale "Nastro Ros…

20 Ott 2017 LILT in evidenza

Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica

Settimana Nazionale per la Prevenzi…

17 Mar 2017 LILT in evidenza

Assistenza domiciliare

Assistenza domiciliare

16 Feb 2017 LILT in evidenza

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Per maggiori informazioni leggi l'Informativa sulla privacy.